La mia idea di pizza in teglia

La mia idea di pizza in teglia

La passione per la pizza in teglia la voglio condividere con voi. Ed ecco qua la mia idea di pizza in teglia. E’ dal 2018 che sperimento questo mondo affascinante della lievitazione, cambiato farine, lieviti, libri, maestri, modi e tempi di lievitazione e di cottura. L’importanza dell’impasto, con la qualità delle farine, gli ingredienti di eccellenza e la pazienza ed il rispetto nei i tempi giusti sia nella lievitazione che nella cottura. Materie prime, tempi, temperatura e sesto senso sono i fattori critici di successo. La farina per l’impasto: scegli quella biologica o di piccoli produttori virtuosi. Io mi trovo bene con farine tipo Molino Paolo Mariani o Mulino Marino o Farina Petra. Si tratta di una farina al cui interno rimangono una leggerissima parte di fibra e il germe del chicco. La farina per la stesura: usa sempre la semola rimacinata perché asciuga l’impasto. In questo modo la teglia non avrà bisogno di essere unta scongiurando l’effetto pizza fritta. Il lievito: usa sempre quello naturale, ma in casa si sconsiglia l’utilizzo per via dei molti batteri, non sempre salubri, che possono proliferare all’interno dei frigoriferi domestici. Per citarne uno: il batterio della candida così che noi donnine, per scongiurare pericoli, dovremmo preferire l’utilizzo del lievito secco. La quantità è di 5 grammi di lievito secco di birra per kg di farina. Acqua: meglio usare quella in bottiglia perchè le acque troppo dure inibiscono la lievitazione. La farina deve sempre essere setacciata e ossigenata, in modo che l’umidità si distribuisca uniformemente tra tutti i suoi granelli. L’olio aiuta ad ottenere un impasto migliore, quindi, se decidi di aggiungerlo in fase di impasto (dopo il sale) la proporzione è di 20 grammi ogni kg di farina. Clicca qui e scoprirai passo passo il mio modo di intendere pizza ad alta idratazione e digeribilità col forno di casa. Un impasto morbido e leggero dentro e croccante all’esterno.

close
RIMANI AGGIORNATO


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *