Riso alla cantonese con curcuma e gamberi

Riso alla cantonese con curcuma e gamberi

Piatto unico per una cena romantica spumeggiante. Riso alla cantonese con curcuma e gamberi. Piatto molto semplice e veloce. Una sbollentata al riso basmati, dolce e profumato, una sbollentata ai gamberi e tutto il procedimento in una padella antiaderente larga e bassa tipo wok. L’abbinamento? Una vivacissima bolla Valdobbiadene azienda Ruggeri. Lasciati ispirare da questa ricetta e condividi sui social il risultato finale taggando @ilgustodiandre . Buon divertimento!!!

.

Riso alla cantonese con curcuma e gamberi

.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g Riso basmati
  • 20 gamberi
  • 2 cipollotti
  • 3 Uova
  • 2 zucchine
  • 2 carote
  • Olio EVO, sale, pepe
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • Prezzemolo
  • 1 lime

.

Riso alla cantonese con curcuma e gamberi

.

Riso alla cantonese con curcuma e gamberi

Procedimento:

Iniziate sciacquando il riso basmati in una bacinella, sotto l’acqua fredda corrente, scolatelo bene, poi cuocetelo in abbondante acqua salata per circa 2/3 della sua cottura.

Nel frattempo tagliate a dadini le carote, la zucchine ed il cipollotto e cuoceteli al vapore.

Sbollentate per qualche minuto i gamberi in acqua bollente.

Spegnete il fuoco quando saranno ancora al dente e di un color brillante.

Sbattete le uova in una ciotola con un pizzico di sale ed il cucchiaino di curcuma.

Strapazzate le uova in un wok con due cucchiai di olio, facendole cuocere molto bene, per poi spezzettarli con un cucchiaio di legno.

Ora trasferite i gamberi, cuocere il tutto per un paio di minuti.

Inserire nella pentola le verdure e poi il riso.

Fateli saltare a fiamma bassa per 2 minuti tutti assieme ed aggiungete prezzemolo tritato.

Amalgamate per bene tutti gli ingredienti e servite immediatamente il riso alla cantonese, impiattando il riso con una grattugiata di scorza di lime e pepe.

Assaggiate se manca di sale in base ai propri gusti.

.

Riso alla cantonese con curcuma e gamberi

close
RIMANI AGGIORNATO


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *