Pizza al farro con nduja uva robiola e basilico

Pizza al farro con nduja uva robiola e basilico
Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Per il vostro week un nuovo modo di gustare la vostra pizza fatta in casa, con contrasti dolce salato interessati. La pizza con farina di farro è una ricetta sfiziosa che conquisterà per la sua fragranza e il suo aspetto invitante. Da provare, buon divertimento!!!

 

Pizza al farro con nduja uva robiola e basilico

Ingredienti per 4 persone:

  • 100 g di farina di farro
  • 400 g di fatina “manitoba”
  • 5 g di lievito secco
  • 300 g di acqua
  • un cucchiaino di sale
  • 40 g olio EVO
  • 50 g di nduja
  • uva
  • zucchero di canna
  • basilico
  • 300 g di robiola
  • Origano
  • 400 g di pomodori pelati
  • Olio EVO, sale

Pizza al farro con nduja uva robiola e basilico

Procedimento:

In una ciotola mescolate le farine setacciate con il lievito secco e incorporate acqua. Versate poi anche l’olio, il sale. Impastate tutto con le mani direttamente nella ciotola, quando avrete raccolto tutti gli ingredienti trasferitevi su un piano di lavoro leggermente infarinato. Lavorate l’impasto fino a renderlo liscio ed elastico, dategli una forma sferica e ponetelo in una ciotola, coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare per 12 ore con un filo d’olio, in frigo. Trascorso il tempo di lievitazione riprendete l’impasto, tiratelo fuori dal frigo, passate un paio d’ore per riposizionarlo a temperatura ambiente, stendete con i polpastrelli l’impasto stesso, dall’alto verso il basso, facendo attenzione a spostare le bolle nell’impasto e a non scoppiarle. Posizionate delicatamente l’impasto su di una teglia oleata. Versate il pomodoro pelato, i chicchi d’uva precedentemente impanati nello zucchero, delle piccole porzioni di nduja qua e là ed un filo d’olio. Cuocete in forno statico preriscaldato i primi 5 minuti a 220° e poi abbassate a 180° per 30 minuti. Quando la pizza sarà ben dorata, sfornatela,e conditela con foglie di basilico, e piccole porzioni di robiola. Origano e filo d’olio a crudo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *