Pizza con le polpette della nonna

Pizza con le polpette della nonna

Passione per la pizza. Sempre bello implementare in un piatto ricordi d’infanzia. Pizza con le polpette della nonna. L’impasto oggi è un classico tipo 2 del Molino Paolo Mariani. Una pizza rossa con l’aggiunta delle polpette. C’è da dir poco… le classiche che faceva la mia nonna Mantovana. Le dosi per l’impasto sono per due teglie da 30×40 cm. Lasciati ispirare da questa ricetta e condividi sui social il risultato finale taggando @ilgustodiandre . Buon divertimento!!

.

Pizza con le polpette della nonna

.

Ingredienti per due teglie da forno di casa:

  • 600 g di farina tipo 2 (Molino Paolo Mariani)
  • 480 g di acqua fredda
  • 10 g di olio EVO
  • 5 g di lievito di birra fresco
  • 10 g di sale
  • 10 g di zucchero
  • farina di semola

Per le polpette:

  • 350 g di macinato di manzo
  • 1 uovo
  • 50 g di parmigiano
  • 1 scalogno
  • 2 fette di pane in cassetta
  • Latte
  • Noce moscata
  • 180 g di polpa di pomodoro
  • Rosmarino
  • Aglio
  • Olio EVO, sale, pepe
  • Parmigiano

.

Pizza con le polpette della nonna

.

Procedimento polpette:

Mettere a mollo le fette di pane in cassetta nel latte e strizzate le fette.

Unite la carne, con l’uovo, il pane strizzato, il parmigiano, un cucchiaino di noce moscata, il prezzemolo ed aggiustate di sale.

Lavorate bene il tutto e create delle palline, bagnandovi le mani.

Tritate lo scalogno e stufatelo in una casseruola con olio.

Unite la polpa di pomodoro e cuocete per 5 minuti.

Aggiustate di sale ed un rametto di rosmarino a profumare la salsa.

Affogate le polpette a fate cuocere a fiamma bassa per 30 minuti.

Procedimento per la pizza:

Fase 1 – Impasto con la planetaria

Mettete la farina nella ciotola della planetaria e con la “foglia” a velocità 1 fate amalgamare e prendere aria e volume alle stesse per 30 secondi circa.

Unite 3/4 della dose d’acqua fredda con il lievito, lo zucchero e mescolate sempre con la foglia per circa 1 minuto a velocita 2.

Il risultato dovrà essere un impasto abbastanza compatto.

Unite la restante acqua, ed il sale e sempre con la foglia impastate il tutto fino all’assorbimento totale dell’acqua stessa.

Partite da una velocità di 2 fino ad arrivare alla velocità massima di 10.

Impastate fino a quando, dopo qualche minuto, l’impasto non si staccherà dai bordi della ciotola e si aggrapperà alla “foglia”.

A questo punto cambiate la “foglia” con il gancio ed unite l’olio e a velocità 4 fate qualche giro col gancio fino a quando l’impasto non assorbe l’olio e l’impasto si avvolge al gancio stesso.

Fate riposare l’impasto 2 ore coprendo con pellicola.

.

SCOPRI VIDEO FASE 1

.

Fase 2 – Piegature di rinforzo

Una volta fatto riposare per 2 ore l’impasto mettetelo su una spianatoia leggermente unta ed iniziate a fare le piegature per fare forza all’impasto stesso.

Stendete e piegate a libro l’impasto con le mani bagnate di acqua fredda e ripetere questa operazione per 3 volte a distanza di 10 minuti, coprendo con una ciotola l’impasto per non farlo seccare in superficie.

Ora posizionate l’impasto in una ciotola, unta precedentemente ai bordi e sulla superficie dell’impasto stesso e coprite con una pellicola trasparente.

Lasciate lievitare almeno 24 ore in frigo nella parte bassa.

.

SCOPRI VIDEO FASE 2

.

Fase 3 – Stesura in teglia e cottura col forno di casa

Il giorno dopo, trascorso il tempo, tirate fuori dal frigo l’impasto e lasciatelo riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

L’impasto risulterà ricco di bolle e molto delicatamente posatelo sulla spianatoia leggermente infarinata di farina di grano duro (questa non assorbirà nell’impasto).

Dividete l’impasto in due parti uguali.

Create delle ulteriori piegature a libro il risultato sarà una palla tesa ed elastica.

Lasciate lievitare in una ciotola leggermente infarinata di farina di grano duro sia ai bordi che sulla superficie dell’impasto stesso per 1 ora a temperatura ambiente con pellicola.

Ora l’impasto è pronto per essere steso delicatamente.

Oliate leggermente la teglia, stenderci l’impasto delicatamente, aiutandovi con i polpastrelli a creare uno strato uniforme e ricco di bolle.

Versateci sopra la salsa di pomodoro e pizzico di sale.

Filo d’olio ed infornate a 250° (preriscaldato) nell’ultimo ripiano basso, per 16/17 minuti.

Trascorso il primo tempo posizionate la teglia in forno nel ripiano più alto per altri 2/3 minuti.

Una volta cotta posizionate sopra le polpette, origano ed il parmigiano grattugiato.

.

Pizza con le polpette della nonna

close
RIMANI AGGIORNATO


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *