Focaccia al farro e liquirizia con insalata di puntarelle zucca e stracciatella

Focaccia al farro e liquirizia con insalata di puntarelle zucca e stracciatella

Weekend brunch.  Focaccia al farro e liquirizia con insalata di puntarelle zucca e stracciatella. Pronti, partenza, viaaa!!! Piatto unico, o due piatti in uno o super panino oppure decidete voi. Qui potete trovare la ricetta della focaccia con la liquirizia ed un’insalata fresco e golosa. Scopri la ricetta e buon divertimento!!!

.

Focaccia al farro e liquirizia con insalata di puntarelle zucca e stracciatella

.

Ingredienti per una teglia da forno di casa:

  • 300 g di farina tipo 0
  • 140 g farina di farro
  • 60 g di povere di radice di liquirizia
  • 400 g di acqua fredda
  • 20 g di olio EVO
  • 3 g di lievito di birra secco
  • 10 g di sale
  • 10 g di zucchero
  • farina di semola

Ingredienti per insalata:

  • 400 g di puntarelle
  • 80 g di olive taggiasche
  • 150 g di stracciatella
  • 200 g di zucca
  • rucola
  • 1 limone
  • mix di semi
  • origano
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • Olio EVO, sale, pepe

.

Focaccia al farro e liquirizia con insalata di puntarelle zucca e stracciatella

.

Focaccia al farro e liquirizia con insalata di puntarelle zucca e stracciatella

Procedimento per insalata:

  1. Lavate la zucca e tagliate a cubetti spessi mezzo centimetro.
  2. In una padella antiaderente scottate la zucca con un filo d’olio e la curcuma.
  3. Aggiustate di sale e tenetela da parte. Ora lavate le puntarelle e tagliatele a striscioline.
  4. In una ciotola unite le puntarelle, la zucca, le olive taggiasche mix di semi e la rucola.
  5. Condite con origano, il succo del limone, olio ed aggiustate di sale e pepe.

Procedimento per la focaccia:

Fase 1 – Impasto con la planetaria

Unite le farine nella ciotola della planetaria e con la “foglia” a velocità 1 fate amalgamare e prendere aria e volume alle stesse per 30 secondi circa. (foto1)

Unite 3/4 della dose d’acqua fredda con il lievito e lo zucchero e mescolate sempre con la foglia per circa 1 minuto a velocita 2.

Il risultato dovrà essere un impasto abbastanza compatto. (foto 2)

Unite la restante acqua ed il sale e sempre con la foglia impastate il tutto fino all’assorbimento totale del’acqua stessa. Partite da una velocità di 2 fino ad arrivare alla velocità massima di 10.

Impastate fino a quando, dopo qualche minuto, l’impasto non si staccherà dai bordi della ciotola e si aggrapperà alla “foglia”. (foto 3)

A questo punto cambiate la “foglia” con il gancio ed unite l’olio e a velocità 4 fate qualche giro col gancio fino a quando l’impasto non assorbe l’olio e l’impasto si avvolge al gancio stesso. (foto 4)

Fate riposare l’impasto 15 minuti coprendo con pellicola. (foto 5)

.

1

2

3

4

5

 

.

SCOPRI VIDEO FASE 1

.

Fase 2 – Piegature di rinforzo

Una volta fatto riposare per 15 minuti l’impasto mettetelo su una spianatoia leggermente unta ed iniziate a fare le piegature per fare forza all’impasto stesso. (foto 7)

Stendete e piegate a libro l’impasto con le mani bagnate di acqua fredda e ripetere questa operazione per 3 volte a distanza di 10 minuti, coprendo con una ciotola l’impasto per non farlo seccare in superficie. (foto 8, 9, 10)

Ora posizionate l’impasto in una ciotola, unta precedentemente ai bordi e sulla superficie dell’impasto stesso e coprite con una pellicola trasparente.

Lasciate lievitare almeno 24 ore in frigo nella parte bassa. (foto 11)

.

7

8

9

10

11

 

.

SCOPRI VIDEO FASE 2

.

Fase 3 – Stesura in teglia e cottura col forno di casa

Il giorno dopo, trascorso il tempo, tirate fuori dal frigo l’impasto e lasciatelo riposare per 15 minuti a temperatura ambiente.

L’impasto risulterà ricco di bolle e molto delicatamente posatelo sulla spianatoia leggermente infarinata di farina di grano duro (questa non assorbirà nell’impasto). (foto 12)

Rimodellatelo, creando delle ulteriori piegature a libro il risultato sarà una palla tesa ed elastica. (foto 13, 14, 15, 16)

Lasciate lievitare in una ciotola leggermente infarinata di farina di grano duro sia ai bordi che sulla superficie dell’impasto stesso per 3 ore a temperatura ambiente con pellicola.

Ora l’impasto è pronto per essere steso delicatamente.

Oliate leggermente la teglia, stenderci l’impasto delicatamente, aiutandovi con i polpastrelli a creare uno strato uniforme e ricco di bolle. (foto 17, 18)

Pizzico di sale e filo d’olio ed infornate a 250° (preriscaldato) nell’ultimo ripiano basso, per 16/17 minuti.

Trascorso il primo tempo posizionate la teglia in forno nel ripiano più alto per altri 2/3 minuti.

Fuori dal forno tagliate a metà la focaccia e farcitela con quanto più vi piace.

Buon appetito.

.

12

13

14

15

16

17

18

 

 

 

.


Related Posts

La mia crostata d’autunno

La mia crostata d’autunno

Dolci da mordere. La mia crostata d’autunno. Oggi un esperimento. Questo week ho voluto unire 3 elementi d’autunno: le castagne, la zucca ed il cioccolato. Chi l’ha assaggiata ha apprezzato. Qui troverete le dosi di ogni singola lavorazione. Partiamo da una frolla con farina di […]

Gnocchetti di castagne su crema di spinaci, zucca, zola e polvere di porcino

Gnocchetti di castagne su crema di spinaci, zucca, zola e polvere di porcino

Si avvicina il week… Gnocchetti di castagne su crema di spinaci, zucca, zola e polvere di porcino. Se avete voglia di usar le mani e creare dei delicati gnocchetti invernali questa è la ricetta giusta!!! L’abbinamento a questi gnocchi sono tantissimi… Oggi ho voluto racchiudere […]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial